Andiamo al VeronaGreen Festival

Contiamoci al VeronaGreen Festival

Quando è nato Contiamoci mica avevo realizzato che avrei dovuto parlare in pubblico, fare fiere, conferenze, interviste.

Nel 2013 Contiamoci era a Fa’ la cosa giusta, bellissimo stand, tanto entusiasmo, e—dicevo—non avevo ancora capito che ci sarebbe potuta essere la vaga possibilità—ma poi mica tanto vaga—che mi intervistassero, che qualche blogger sarebbe comparso, che qualche giornalista mi avrebbe telefonato.

E così quando Eliana Rapisarda venerdì mattina (primo giorno di fiera) si presenta allo stand e inizia a farmi qualche domanda, io molto naïf, chiacchiero, racconto, spiego molto emozionata cos’è Contiamoci, com’è nato, cosa ci facciamo lì. Alla fine della chiacchierata mi dice: “sai io scrivo per ProNews.it e farò uscire un articolo”.

Quello è stato il nostro primo articolo, la nostra prima intervista. Ora, due anni dopo, Eliana mi ha invitato alla 2° edizione del Festival organizzato dal giornale online VeronaGreen.it

E così sabato 3 ottobre alle 16.30 parlerò di nuovo in pubblico (sto imparando e l’ansia diminuisce) racconterò com’è nato Contiamoci e perché, a che punto siamo e soprattutto vi svelerò qualche dritta e trucchetto per aiutarvi a diventare consumatori consapevoli condividendo quello che imparo ogni giorno da Contiamoci.com.

E quindi vi invito a venire a curiosare numerosi se vi interessano biologico, ecosostenibilità e buone pratiche troverete un programma ricco di conferenze, laboratori, presentazione di libri, stand gastronomici e degustazioni, spettacoli e concerti oltre naturalmente all’immancabile mercatino eco-bio.

Invece gli aggiornamenti e gli ospiti li trovate qui.

Spero di incontrare e conoscere qualche iscritto alla nostra community. Per dimostrare di nuovo che siamo più di qualche goccia nel mare.

Pubblicità

Un pic-nic lungo 1 km, a Milano Parco Sempione.

Un pic-nic lungo 1 km. Milano Parco Sempione.

Oggi inauguriamo la Rubrica: “A Contiamoci Piace…”.
Segnaliamo gli eventi che ci balzano agli occhi e che ci piacciono tanto.

Il 4 ottobre vi aspetta una tovaglia di 1 km in Parco Sempione, dalle 12.00 per PIXEL-Picnic.

Portate i cestini pieni di manicaretti, condividete, assaggiate, rubate dagli altri cestini, dormite-mangiate-dormite e così via.

Ma non dormite tutto il tempo, le attività sono tantissime:

  • Bioblitz, un laboratorio per scoprire gli animali e le piante che vivono nel Parco Sempione
  • Fotografia, laboratori e set in cui farsi fotografare
  • Caccia al tesoro con caschetto, videocamera e timer da polso
  • Corsa a chi arriva ultimo: la slow run
  • Un giro sul risciò lungo tutto il chilometro

Tutto condito con musica dello Sherpa Records Showcase: indie pop, songwriting, alternative pop e tanto altro.

PIXEL-Picnic è un evento organizzato all’interno di Green City Milano, una manifestazione del Comune di Milano che ha l’obiettivo di valorizzare le “eccellenze verdi” della città, facilitare la creazione di una rete orizzontale come punto di partenza per nuove sinergie e aumentare la consapevolezza sulle numerose esperienze di cura partecipata del verde esistenti, aumentando la sensibilità dei cittadini e – perché no – il loro attivismo. Tra i commensali di PIXEL-Picnic, i soci fondatori di Non Riservato.

Tante altre info sull’evento facebook.

E se il consiglio vi è piaciuto e parteciperete all’evento, tornate qui e diteci com’è andata.

L’Alveare che dice sì in Piazza Galimberti Torino

Il 27 Settembre a Torino noi di Contiamoci partecipiamo alla fiera “Dalle nostre Campagne a Piazza Galimberti”.

La manifestazione è organizzata dall’Alveare che dice Sì in collaborazione con “Associazione Commercianti Via Tunisi 2006”, sarà una fiera dedicata al mondo del km Zero. Non solo buon cibo locale ma anche Street Food, artigianato e animazione in una piazza simbolo di Torino: Piazza Galimberti, ex sede dei Mercati Generali.

Noi ci saremo per collaudare, diffondere e condividere buone pratiche che aiutano il pianeta e difendono il vivente.Venite a curiosare, a conoscerci e ad incontrare tanti produttori locali che parteciperanno alla fiera offrendo degustazioni e condividendo il loro sapere.

Domenica 27 Settembre dalle ore 8:00 alle 20:00 davanti all’ex MOI di Via Giordano Bruno – Torino.

Che cos’è L’Alveare che dice Sì?

Il progetto L’Alveare che dice Sì! è arrivato in Italia sbarcando prima a Torino, dove in poco tempo sono stati aperti oltre 10 Alveari. L’iniziativa si pone come obiettivo di far incontrare agli acquirenti i produttori di zona, diffondere la cultura del mangiar bene, sostenere l’agricoltura locale, creare una
comunità di consumatori affiatata e consapevole dell’importanza dell’alimentazione di qualità.

Come funziona?
Si tratta di un meccanismo semplice ma allo stesso tempo innovativo. I consumatori interessati si registrano sul sito www.alvearechedicesi.it per fare la spesa online, acquistando i prodotti che desiderano (frutta, verdura, carne, miele, formaggi, vino, ecc..) messi in vendita dai produttori locali
che fanno parte del network. Una volta a settimana viene organizzata la distribuzione nell’ ”Alveare” di zona, un bar, un ristorante, un’associazione del territorio che mette a disposizione i propri spazi. Il momento di ritiro della spesa si trasforma in un’occasione di relazione, contatto diretto e momento di
convivialità dove i produttori possono far conoscere il loro lavoro e la loro realtà. Il gestore dell’Alveare si occupa non solo di pianificare la consegna dei prodotti ma organizza eventi, aperitivi e visite guidate nelle aziende agricole dei produttori per creare un vero network di relazione e conoscenza diretta.
I produttori ricevono una remunerazione pari all’83,3% del fatturato esentasse e il restante 16,7% viene utilizzato per retribuire il responsabile dell’Alveare e per far fronte alle spese per assistenza tecnica e commerciale.

Buon compleanno again, Contiamoci.

Due anni, e sono volati. Certo è un luogo comune, ma sembra ieri. Immaginavo Contiamoci: le prima idee raccolte in bozzetti su carta, le prime prove di design, la prima implementazione. Le chiacchierate con Greta. E poi via, online: ecco le prime buone pratiche, i primi visitatori curiosi, i primi power user che capiscono al volo e cominciano ad animare la community.

Due anni, e sono lunghissimi. Siamo diventati quasi 2000 persone—un piccolo paese. Paese di persone che condivide l’idea che bisogna cambiare, che c’è bisogno di un’evoluzione personale e di gruppo. In due anni Contiamoci ha raccolto 670 buone pratiche.

Auguri a Contiamoci, che è giovane, ma cresce ogni giorno e noi con lui. Auguri e grazie a tutti voi che lo abitate, lo  fate crescere ad ogni buona pratica nuova, ogni commento e ogni singolo Contami.

Fai crescere Contiamoci ancora di più: festeggia il nostro compleanno con il tuo Contami. Cerca la buona pratica che—di sicuro— stai già facendo e dai il Contami oggi: più contiamo ora, più conteremo domani.

Ecco com’è andato il nostro primo laboratorio di EcoCosmesi etica e naturale 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sarà stata la location: uno spazio accogliente pur piccolo dove solitamente si incontrano mamme bambini e donne incinte per parlare di allattamento, nutrizione, per fare yoga, confrontarsi e supportarsi, proprio come un grembo materno. Sarà stata la luce ovattata e irreale: fuori buio e pioggia dentro una luce come un sole primaverile, sarà stata l’energia femminile dei partecipanti, maschi e femmine—si sa ognuno di noi ha un’energia maschile e una femminile che dovrebbero convivere in perfetto equilibrio—fatto è che la sensazione che mi porto a casa è legata al concetto di creazione.

Ed è infatti quello che abbiamo fatto: creare, o per meglio dire autoprodurre, cosmetici naturali ed etici, insieme a Luciana, blogger de L’Eco Punk, che ha alternato momenti di manualità ad informazioni teoriche su Inci, etichette, ingredienti da evitare dai più comuni e velenosi a quelli accettabili o vivamente consigliati.

Perché autoprodurre significa anche imparare a rallentare, ad andare di pari passo con i ritmi della natura. A ricordarci che non c’è saggezza nell’avere tutto e subito.

E tu? Hai mai autoprodotto cosmetici in casa? Ti piace? Hai qualche ricetta da condividere?

Vuoi respirare l’aria del laboratorio?Ecco le foto della giornata.

E’ nata la Libreria di Contiamoci

Su Contiamoci si parla spesso di libri letti, suggerimenti trovati grazie a questo o quell’autore e tante sono le citazioni e gli spunti che i nostri utenti condividono nelle buone pratiche o nei commenti che scrivono alla community.

Allora abbiamo pensato di raccogliere questi titoli in una libreria virtuale su Anobii. Si può consultare liberamente senza bisogno di registrarsi. E se volete suggerire o segnalare qualche libro sui temi delle buone pratiche, vivere sostenibile, riduzione, risparmio ecc…scriveteci.

La libreria ad oggi consta di circa 60 libri e questo è il link http://www.anobii.com/contiamoci/books andate a curiosare, e buona lettura.

A Torino il progetto Mira que Barato!

A Torino Il progetto Mira que Barato! punta a creare un gruppo di cittadini sensibili al discorso dello scambio/dono/baratto collegato a riciclo-riutilizzo-autoproduzione, finanziato dalla Fondazione Mirafiori.

Il terzo appuntamento prevede un mercatino di scambio di oggetti e di idee che aderisce al progetto Senza Moneta. Saranno presenti stand di varie associazioni che lavorano sullo scambio e sull’autoproduzione nell’area torinese, oltre ai banchetti di scambio dei singoli cittadini. Partecipa  anche tu, ecco il programma della manifestazione e la pagina facebook con relativo evento.

Torino – Non scartare il Natale – BIS

image

Bissiamo! Ti aspettiamo alla Luna’s Torta il 6 dicembre 2014, ore 16 – 19, i posti sono limitati: iscriviti all’evento.

Realizza con noi il tuo regalo di Natale! Invece di comprare un prodotto uguale a tutti gli altri regala un manufatto sostenibile ricco dell’energia e dell’amore che hai messo nella tua creazione.

Tra chiacchiere sostenibili e magnifiche torte, realizza con noi regali e addobbi natalizi partendo da “rifiuti”, ridando vita e dignità a qualcosa che finirebbe nella spazzatura, con un occhio anche al risparmio.

Contributo a partire da 8 € (erogazione liberale)

Siamo anche su facebook dove troverai indicazioni su cosa produrremo, che materiali useremo e poi tante foto dell’edizione precedente.

Ti aspettiamo.

Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti: facciamoci la carta

Contiamoci.com e la Libreria Belgravia partecipano alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR) 2014 con un workshop per le scuole e non solo, per sensibilizzare studenti, adulti e bambini sull’impatto che il nostro stile di vita e le nostre scelte hanno sull’ambiente.

Sei un insegnante, una scuola, uno studente, o un semplice cittadino interessato a ridurre il proprio impatto ambientale, curioso di scoprire un modo di vivere sostenibile?

Ti aspettiamo Lunedì 24 e Martedì 25 Novembre 2014 – dalle 09:00 alle 13:00 alla Libreria Belgravia, Via Vicoforte 14/d, Torino.

Riflessioni e laboratorio: ”Vuoi carta bianca? La fai tu”. Come trasformare uno scarto in una risorsa.

Riflessioni, proposte e soluzioni a basso impatto per il portafoglio e l’ambiente. Esempi di buone pratiche per ridurre il consumo di carta. Parliamo anche di marchi e certificazioni. Laboratorio di autoproduzione. Realizziamo insieme fogli di carta riciclata partendo da carta straccia.

Primo #contiamocilab: realizza con noi regali e addobbi natalizi partendo da “rifiuti”.

Realizza con noi il tuo regalo di Natale! Invece di comprare un prodotto uguale a tutti gli altri regala un manufatto sostenibile ricco dell’energia e dell’amore che hai messo nella tua creazione.

Tra chiacchiere sostenibili e torte autoprodotte, realizza con noi regali e addobbi natalizi partendo da “rifiuti”, ridando vita e dignità a qualcosa che finirebbe nella spazzatura, con un occhio anche al risparmio.

Contributo a partire da 8 € (erogazione liberale)

Ti aspettiamo i posti sono limitati.

Libreria Belgravia — 29 nov 2014, ore 16 – 19
Luna’s Torta — 6 dic 2014, ore 16 – 19

C’è anche l’evento su facebook dove troverai indicazione su cosa produrremo, che materiali useremo e poi tante foto.