Carlo Grande parla di noi su La Stampa nella rubrica: I tempi degli animali

Rassegna Stampa – Torino – Carlo Grande per La Stampa – 9 giugno 2015

Annunci

Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti: facciamoci la carta

Contiamoci.com e la Libreria Belgravia partecipano alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR) 2014 con un workshop per le scuole e non solo, per sensibilizzare studenti, adulti e bambini sull’impatto che il nostro stile di vita e le nostre scelte hanno sull’ambiente.

Sei un insegnante, una scuola, uno studente, o un semplice cittadino interessato a ridurre il proprio impatto ambientale, curioso di scoprire un modo di vivere sostenibile?

Ti aspettiamo Lunedì 24 e Martedì 25 Novembre 2014 – dalle 09:00 alle 13:00 alla Libreria Belgravia, Via Vicoforte 14/d, Torino.

Riflessioni e laboratorio: ”Vuoi carta bianca? La fai tu”. Come trasformare uno scarto in una risorsa.

Riflessioni, proposte e soluzioni a basso impatto per il portafoglio e l’ambiente. Esempi di buone pratiche per ridurre il consumo di carta. Parliamo anche di marchi e certificazioni. Laboratorio di autoproduzione. Realizziamo insieme fogli di carta riciclata partendo da carta straccia.

Primo #contiamocilab: realizza con noi regali e addobbi natalizi partendo da “rifiuti”.

Realizza con noi il tuo regalo di Natale! Invece di comprare un prodotto uguale a tutti gli altri regala un manufatto sostenibile ricco dell’energia e dell’amore che hai messo nella tua creazione.

Tra chiacchiere sostenibili e torte autoprodotte, realizza con noi regali e addobbi natalizi partendo da “rifiuti”, ridando vita e dignità a qualcosa che finirebbe nella spazzatura, con un occhio anche al risparmio.

Contributo a partire da 8 € (erogazione liberale)

Ti aspettiamo i posti sono limitati.

Libreria Belgravia — 29 nov 2014, ore 16 – 19
Luna’s Torta — 6 dic 2014, ore 16 – 19

C’è anche l’evento su facebook dove troverai indicazione su cosa produrremo, che materiali useremo e poi tante foto.

Vi racconto cos’è il Il Festival Officinegreen.

Il Festival Officinegreen che si terrà a Caldogno (VI) dal 4 al 6 Luglio 2014 è un progetto nato per diventare un meeting point per tutti coloro che già sono sensibili ai temi dell’eco-sostenibilità, ma anche per coloro che iniziano ad esserne incuriositi.

“Grazie a momenti di Informazione, Partecipazione, Promozione, Confronto, Riflessione, Divertimento e Networking, daremo vita ad una tre giorni di full immersion con un preciso e concreto obbiettivo: una reale riduzione degli sprechi.”

Noi siamo fra i media partner dell’evento e siamo felici di partecipare anche con un workshop su come ricavare dalla carta straccia fogli di carta nuovi, e imparare a realizzare biglietti di auguri, block-notes, carta regalo, semplicemente partendo di riciclo. Per partecipare al workshop è necessario iscriversi.

Il programma del festival è ricco di interventi, conferenze e altri workshop, le serate sono ricche di concerti e bella gente. L‘evento è anche su facebook. Accorrete e spargete la voce. Vi aspettiamo!

E’ tempo di incontrarsi, dare un volto a chi fa si che Contiamoci cresca, viva, vibri.

Così abbiamo organizzato un evento a Casa per la Pace Milano per incontrare chi ancora non ci conosce e soprattutto Voi — gli utenti di Contiamoci — darci un volto, mangiare assieme e condividere buone pratiche, insomma per uscire dal virtuale e guardarsi in faccia.

Spero di vederti il 4 giugno porta qualcosa da mangiare e le tue idee, i tuoi materiali, oggetti e buone pratiche da vedere e toccare (nell’invito in foto trovi tutti i dettagli).

Mi dai una mano a spargere la voce? Invita i tuoi amici, condividi questo post, l‘evento è anche su Facebook

Ci Conto. Contiamoci. “Chi getta semi al vento, farà fiorire il cielo”. (Ivan Tresoldi).

Una bustina origami con semi di Aneto Bio per te…

Semi di Aneto Bio per te che vieni a trovarci a Fa’ La Cosa Giusta Milano

Abbiamo preparato una piccola sorpresa per chi verrà a trovarci a Fa’ la cosa giusta: una bustina origami di semi di Aneto Bio. “E che cos’è?” direte voi! Questo post è qui proprio per raccontarvelo: una piccola guida alla coltivazione e all’uso dell’aneto.

Però cominciamo dal pacchetto.

Le bustine origami

Preparare una fiera è un gran lavoro. Per fortuna c’è chi ci ha dato una mano. Le bustine sono state assemblate a partire da pagine di vecchie riviste dai ragazzi del corso “Formazione al lavoro — Aiutante alla vendita piccola distribuzione” del Centro di Formazione Professionale Cebano Monregalese. I ragazzi della sede di Fossano hanno lavorato benissimo.

Serena Trossarello, responsabile corso, ci ha raccontato che:

lavorare con questi ragazzi è davvero una splendida esperienza. Da loro si riesce a comprendere la vera essenza delle cose, in loro non ci sono sovrastrutture e ci insegnano ogni giorno come si possa trovare serenità nelle cose più semplici della vita. […] Il lavoro che hanno fatto per voi è stato portato avanti nelle ore dell’Unità Formativa “Tecniche di confezionamento”, coordinati dalla docente Laura Manassero, laureata presso l’Accademia delle Belle Arti. Tutte le lavorazioni che i ragazzi hanno effettuato in questi mesi, comprese le vostre confezioni, sono state realizzate con materiale naturale e riciclato, al fine di tutelare l’ambiente ed imparare a trasformare oggetti comuni in qualcosa di inconsueto.

Noi non possiamo far altro che ringraziare di cuore Serena, Laura, Matteo Stralla (che ha fatto spesso da tramite) e tutti i ragazzi del corso per il loro bellissimo lavoro.

Aneto: proprietà e benefici

L’aneto è carminativo e antispasmodico, cura coliche, crampi allo stomaco e singhiozzo. Rimedio naturale contro l’alitosi, ha proprietà digestive, antisettiche e diuretiche.

L’aneto in cucina

Si coltiva come il prezzemolo e si semina a primavera o a fine estate. In cucina se ne utilizzano sia i semi che le foglie o i germogli teneri. I semi danno un sapore particolare ai cetrioli messi sott’aceto, ottimo il pane arricchito con i semi di questa spezia.

Molto profumati, sono ideali per aromatizzare l’aceto e quindi conserve, liquori, salse e in pasticceria. Si usa nelle insalate, sulle patate lessate, nelle marinate, nelle salse per pesci, carni, salmone, per insaporire minestre e intingoli e sulla carne alla griglia, ma si accompagna anche a yogurt, panna acida e formaggi freschi.

Ecco una ricetta che ci è piaciuta subito.

Come si coltiva

Si coltiva come pianta annuale; si sviluppa da marzo-aprile fino a settembre-ottobre e si semina in zona ben soleggiata e luminosa. Predilige terreni freschi e ricchi, molto ben drenati: vanno evitati eccessi e ristagni di acqua.

Si consiglia di annaffiare solo quando il terreno è perfettamente asciutto (indicativamente una volta a settimana), facendo attenzione a non eccedere.

Per saperne di più

Se volete saperne di più, ecco una piccola lista di link su cui fare affidamento:

Il nostro primo post.

Prendo appunti: segno le cose importanti, tento una selezione. Mai stato, io, a fare una fiera.

Tra poco più di un mese porteremo Contiamoci al suo primo bagno di folla: parteciperemo come espositori a Fa’ la cosa giusta, fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili.

Le ragazze — sì, quasi tutte donne — di Fa’ la cosa giusta hanno organizzato quest’incontro informativo: la mattina passa tra informazioni logistiche, piccole scoperte di cose che non sapevo. Pomeriggio sul pezzo, con workshop di Cristiano Pravadelli.

Ci scappa anche una piccola video-intervista su Contiamoci. Questa cosa è appena cominciata, ma ho il sospetto che ne vedremo delle belle.